Covid 19: i test sierologici sono affidabili? - Blog Eufarma

Blog

Covid 19: i test sierologici sono affidabili?

Tanti test rapidi e tamponi a tappeto: è la strategia indicata da molti per battere il virus.

I test rapidi pungidito hanno un grande vantaggio: possono testare migliaia di persone rapidamente e avere risultati in pochi minuti. Lo ha affermato Massimo Galli, direttore responsabile Malattie infettive del Sacco di Milano, intervenuto in un webinar organizzato nelle scorse ore da Innoliving, azienda marchigiana che commercia Rapid Test Covid-19, dispositivo cinese a marchio Orient Gene tra «i più affidabili del mercato».

Il funzionamento del test, usufruibili solo da medici o laboratori, è molto semplice: con una goccia di sangue il reagente rileva o meno gli anticorpi IgG e IgM correlati al Sars-Cov-2. Il risultato si ha in un breve lasso di tempo che va dai 2 ai 10 minuti.

Il professor Galli spiega inoltre che: Il momento cruciale per il test è in una fase finestra, sia per IgM e IgG, di almeno 11 giorni dall'inizio della comparsa dei sintomi. C'è un numero molto importante di persone asintomatiche. Il tampone ha una sensibilità che non va oltre il 70%, ha limiti nella metodica, nell'esecuzione e nel prelievo. Ma la sua sensibilità alla ricerca del virus cresce in maniera molto rapida nella settimana prima dell'esordio dei sintomi; poi c'è una sorta di plateau e dall'inizio della seconda settimana cala. Abbiamo avuto pazienti positivi al tampone 6 o 7 settimane, addirittura 8, dopo la comparsa dei sintomi. La vera domanda è: nelle fasi calanti dove il virus è solo presente negli escreti, il paziente è ancora in grado di infettare?.

I test pungidito permetterebbero di testare molte più persone in meno tempo?
«Qualsiasi test si voglia applicare, fino alla seconda settimana avanzata, non si trovano anticorpi in circolo. Il ruolo del test anticorpali si colloca nella posizione di persone positive agli anticorpi ma ancora con una presenza virale e quindi contagiosi. I test rapidi hanno un grande vantaggio perchè è possibile mettere in fila migliaia di persone a fare un pungidito ed aspettare 10 minuti un risultato, piuttosto che metterne altrettante con un prelievo venoso con una risposta che richiede ore e ore».